Voi siete qui

Rapporti con Università straniere

Responsabili della Facoltà per i rapporti internazionali sono le professoresse Nerina Boschiero, Iole Fargnoli, Maria Teresa Carinci e Barbara Randazzo.

indice paragrafi

Rapporti con le organizzazioni internazionali e programma stages

La Facoltà ritiene parte integrante di un insegnamento universitario moderno, dinamico e di eccellenza un confronto e un’interazione costanti con le istituzioni scientifiche e le organizzazioni internazionali, quali l’ICC (Parigi), l’UNCITRAL (Vienna), l’IOM (Ginevra), l’UNODC (Vienna e uffici regionali), lo YEM (Tirana), l’UNICRI (Torino), i Max Planck Institutes (in particolare Amburgo e Lussemburgo), l’OSCE (Vienna).

Scopo precipuo delle iniziative in essere con le predette organizzazioni è promuovere un coinvolgimento a vario titolo (i.e. in qualità di osservatori, speakers, rapporteurs, consulenti) del proprio personale docente nelle attività e nei progetti di ricerca, studio e sviluppo coordinati da tali Organizzazioni e Istituzioni; favorire la creazione di gruppi di lavoro a composizione mista al fine di formulare e sottoporre agli organismi competenti proposte di progetti, osservazioni, petizioni; diffondere all’interno dell’Università la conoscenza dell’attività delle suddette Organizzazioni, mediante altresì l’invito di funzionari delle stesse e l’organizzazione di seminari, dibattiti, conferenze.  

Sempre in tale prospettiva la Facoltà organizza per gli studenti più meritevoli programmi di stages e internships di durata variabile presso tali Organizzazioni, consolidando quelli già attivati negli anni scorsi. Lo scopo è consentire a tali studenti di conoscere dall’interno la realtà e l’attività di tali Organizzazioni, venendo coinvolti nei progetti da queste coordinati, acquisendo competenze utili in vista di una possibile futura carriera internazionale. 

Per informazioni - dott. Albert Henke (albert.henke@unimi.it).

Scambi Scientifici con l'estero

La Facoltà offre, agli studenti in corso, a partire dal secondo semestre del primo anno, e agli studenti del primo anno fuori corso, la possibilità di trascorrere un soggiorno di studio all’estero nel quadro del Programma LLP/Erasmus.