Cerca insegnamenti o docenti



Voi siete qui

CORSO INTEGRATIVO: "Teoria dell'argomentazione giuridica" - programma

Stampa questa pagina

SILVIA ZORZETTO , responsabile dell'insegnamento

Corso di laurea in GIURISPRUDENZA C.U. (CLASSE LMG/01) Immatricolati dall'a.a. 2014/2015 - Laurea Magistrale a ciclo unico - 2018/2019

Insegnamento obbligatorioNo
Anno di corso4
Periodo di svolgimentosecondo semestre
Settori scientifico disciplinari
  • IUS/20 - Filosofia del diritto
Crediti (CFU) obbligatori3
Crediti (CFU) facoltativi-

Informazioni generali

Obiettivi: L'insegnamento mira a far conseguire agli studenti:
- conoscenza di un tema centrale nel campo di studi giuridici con rilevanti ricadute di tipo etico-politico anche nel contesto del dibattito pubblico;
- capacità di applicare le conoscenze teoriche a situazioni pratiche rilevanti sia per il diritto vigente sia per la politica del diritto;
- capacità di registrare, analizzare e interpretare i discorsi e dibattiti giuridici in modo da poter compiere giudizi autonomi e critici;
- capacità di comunicare informazioni, idee, problemi e soluzioni a interlocutori specialisti e non specialisti;
- sviluppo di competenze e abilità adeguate e indispensabili per comprendere e valutare la correttezza, forza e capacità di persuasione di una tesi o giustificazione giuridica.

Programma di studio

Programma: 1a Lezione (2 ore) Introduzione al corso – Natura e caratteristiche dell’argomentazione giuridica
2a Lezione (2 ore) Valori sociali e ideologie politiche nell’argomentazione giuridica: analisi e discussione del caso “SIKH” (cfr. Corte Cass. Sez. I pen. n. 24084/2017)
3a Lezione (2 ore) Interessi pubblici nell’argomentazione giuridica: analisi e discussione dell’uso dei social network rispetto all’apologia di terrorismo (cfr. Corte Cass. Sez. I pen. n. 24103/2017 e Sez. V pen., n. 55418/2017)
4a Lezione (2 ore) Ragionevolezza nell’argomentazione giuridica: analisi e discussione del caso della Corte Suprema Argentina “Q. C., S. Y. c/ Gobierno de la Ciudad de Buenos Aires s/ amparo”
5a Lezione (2 ore) La pretesa di correttezza nell’argomentazione giuridica: analisi e discussione del caso dell’articolo 384 cod. proc. civ.
6a Lezione (2 ore) Presentazione e discussione di un caso da parte degli studenti (il caso sarà concordato con lo studente)
7a Lezione (2 ore) Presentazione e discussione di un caso da parte degli studenti (il caso sarà concordato con lo studente)
8a Lezione (2 ore) Presentazione e discussione di un caso da parte degli studenti (il caso sarà concordato con lo studente)
9a Lezione (2 ore) Presentazione e discussione di un caso da parte degli studenti (il caso sarà concordato con lo studente)
10a Lezione (2 ore) Conclusione del corso: discussione generale e ricapitolazione delle nozioni-base

Modalità di esame, prerequisiti, esami propedeutici

Esame in un'unica volta o suddiviso in partiunico
Modalità di accertamento conoscenzeAttestato frequenza
Giudiziocon verifica abilita

Prerequisiti e modalità di esame Gli studenti che frequentano almeno l’89% delle lezioni devono preparare e discutere un caso giuridico a lezione (la data esatta della presentazione verrà concordata da ciascuno studente con il docente e gli altri studenti durante il corso). Gli studenti hanno facoltà di presentazione il caso oralmente e/o illustrando una presentazione in ppt. La valutazione è espressa in termini di approvazione o non-approvazione. In ogni caso, i criteri di valutazione della prova tengono conto della correttezza dei contenuti, della chiarezza argomentativa e delle capacità di analisi critica e di rielaborazione

Organizzazione della didattica

Settori e relativi crediti

  • Settore:IUS/20 - Filosofia del diritto - Crediti:3
Attività didattiche previste

Lezioni: 20 ore

Ricevimento Docenti

Orario di ricevimento Docenti
DocenteOrario di ricevimentoLuogo di ricevimento
SILVIA ZORZETTO , responsabile dell'insegnamentogiovedì e venerdì dalle ore 15 alla ore 18 previo appuntamentoSezione Filosofia e Sociologia del diritto

Avvertenze e altre informazioni

Il modulo è integrativo dei corsi di Filosofia del diritto e di Teoria generale del diritto. Esso si propone di esaminare e approfondire lo studio del ragionamento giuridico e delle sue specificità rispetto al ragionamento ordinario e morale. In particolare, l’obiettivo delle lezioni è di fare acquisire agli studenti consapevolezza critica circa il ruolo e le caratteristiche della argomentazione giuridica, intesa come quel processo mediante il quale si giustifica una certa soluzione giuridica a livello di interpretazione dei testi giuridici ovvero di applicazione delle norme ai casi. Verranno quindi esaminate le modalità e le tecniche di argomentazione diffuse nel dibattito giuridico-politico e in sede giurisprudenziale. Il modulo avrà un taglio principalmente pratico, per cui nel corso delle lezioni verranno discussi testi normativi e pronunce giurisprudenziali, ciò al fine di illustrare e mettere alla prova le nozioni generali e le teorie dei diversi studiosi. In sintesi i macro-temi trattati saranno i seguenti: introduzione alle nozioni di ragionamento / giustificazione / argomentazione; caratteri generali del ragionamento giuridico e somiglianze e differenze con il ragionamento morale e ordinario; rapporto con la ragionevolezza, la giustizia, l’equità; vizi logici e fallacie argomentative.