Cerca insegnamenti o docenti



Diritto amministrativo (of2) - Cognomi E-N

Stampa questa pagina

ERMINIO FERRARI , responsabile dell'insegnamento

Corso di laurea in GIURISPRUDENZA C.U. (CLASSE LMG/01) Immatricolati dall'a.a. 2014/2015 - Laurea Magistrale a ciclo unico - 2018/2019

Insegnamento obbligatorio
Anno di corso3
Periodo di svolgimentosecondo semestre
Settori scientifico disciplinari
  • IUS/10 - Diritto amministrativo
Crediti (CFU) obbligatori9
Crediti (CFU) facoltativi-

Informazioni generali

Obiettivi: Obiettivo del corso è la presentazione e quindi la conoscenza dei problemi centrali e con essa l'apprendimento delle nozioni fondamentali del diritto amministrativo. Tale obiettivo viene perseguito attraverso due serie di iniziative didattiche. Da un lato viene offerto un ciclo completo di lezioni nelle quali queste nozioni vengono esposte presentando gli aspetti essenziali della loro articolazione sistematica, le loro origini storiche ed il loro significato concreto. Dall'altro lato alcune delle nozioni presentate vengono riprese in esercitazioni e seminari per diventare oggetto di uno specifico approfondimento. Le lezioni richiedono allo studente lo sviluppo di capacità di ascolto, attenzione, comprensione ed analisi delle nozioni presentate. Per contro esercitazioni e seminari richiedono un lavoro personale e sollecitano l'elaborazione di posizioni critiche rispetto ai problemi approfonditi. Tanto le lezioni quanto i seminari e le esercitazioni si fondano su materiali normativi, testi giurisprudenziali e riflessioni dottrinali, così da permettere allo studente un primo contatto con gli strumenti immancabili di lavoro del diritto amministrativo

Risultati di apprendimento previsti: Conoscenza e capacità di comprensione: il corso permette di acquisire le nozioni fondamentali che consento di leggere e capire un testo (legge, sentenza, ecc.) di diritto amministrativo
Capacità applicative: le nozioni fornite mirano a consentire l'analisi e la discussione dei problemi della vita amministrativa
Autonomia di giudizio: viene incentivata la formazione di opinioni personali sui temi esposti
Abilità nella comunicazione: viene curata l'articolazione ed esposizione di argomentazioni di base
Capacità di apprendere: si promuove l'accesso a temi e problemi più complessi per un approfondimento autonomo

Programma di studio

Programma: Il diritto amministrativo e l'amministrazione pubblica: la nozione di pubblica amministrazione; le vicende e lo sviluppo del diritto amministrativo. La persona nel diritto amministrativo: appartenenza e condizioni della persona; accesso e fruizione di beni e servizi. Il pluralismo amministrativo: le autonomie locali; le Regioni; lo Stato. Le attività amministrative: caratteri e principi; le attività normative, provvedimentali, di documentazione, di gestione e di ripristino. Gli strumenti dell'amministrazione. Le garanzie: l'atto amministrativo; il procedimento; l'invalidità; la responsabilità civile della pubblica amministrazione.

Bibliografia e altri materiali didattici: Per la parte generale:
a) G.P. Rossi, Principi di diritto amministrativo, 3° ed., Torino – Giappichelli 2017, tutto il volume.
oppure
c) G. Corso, Manuale di diritto amministrativo, 8° ed., Torino - Giappichelli, 2017, esclusa la Parte terza. La giustizia amministrativa
Per la parte speciale, lo studente potrà scegliere tra una delle seguenti possibilità:
a) la studio e l'analisi dei materiali che verranno indicati all'inizio del corso sul sito del docente: http://users.unimi.it/ferminio/
oppure
b) il lavoro svolto in sede di esercitazione secondo le indicazioni che saranno fornite all'inizio del corso a lezione e sul sito del docente: http://users.unimi.it/ferminio/
Per ambedue le parti del corso è indispensabile la conoscenza dei corrispondenti testi normativi da ottenersi vuoi in rete, vuoi attraverso un codice aggiornato di Diritto amministrativo.
Gli studenti della laurea quadriennale alla parte generale ed alla parte speciale sopra indicate dovranno curare anche la preparazione della parte processuale, per la quale è suggerito lo studio di A. Travi, Lezioni di giustizia amministrativa, 12° ed., Torino - Giappichelli, 2016.

Modalità di esame, prerequisiti, esami propedeutici

Esame in un'unica volta o suddiviso in partiunico
Modalità di accertamento conoscenze
Giudizio

Prerequisiti e modalità di esame La prova finale del profitto relativa all'insegnamento si svolge in forma orale e la valutazione è espressa con un voto in trentesimi, con eventuale lode.

Attività propedeutiche consigliate Come da regolamento didattico del corso di laurea; in particolare sono propedeutici Istituzioni di diritto privato, Diritto costituzionale.

Organizzazione della didattica

Settori e relativi crediti

  • Settore:IUS/10 - Diritto amministrativo - Crediti:9
Attività didattiche previste

Lezioni: 63 ore

Ricevimento Docenti

Orario di ricevimento Docenti
DocenteOrario di ricevimentoLuogo di ricevimento
ERMINIO FERRARI , responsabile dell'insegnamentoMercoledì, ore 9.30.Dipartimento di diritto pubblico

Avvertenze e altre informazioni

Il corso ha lo scopo di illustrare i caratteri e gli istituti della parte generale del diritto amministrativo e di presentarne alcune trasformazioni recenti in un settore specifico.
Per la parte generale il corso affronterà la disciplina fondamentale della materia. Qui vengono in gioco tre figure fondamentali: la nozione di interessi pubblici in astratto ed in concreto, la concezione della persona umana come punto di riferimento della definizione degli interessi pubblici, la figura delle istituzioni alle quali sono affidati i compiti di amministrazione. Su queste basi si sviluppano poi i concetti e le articolazioni delle attività amministrative, delle organizzazioni amministrative e delle garanzie amministrative.
Per la parte speciale si affronteranno alcuni aspetti particolari della pubblica amministrazione nella vita economica e sociale attuale.

Cambi di corso non sono ammessi