Cerca insegnamenti o docenti



Economia politica (of2) - Cognomi A-D

Stampa questa pagina

PAOLA PARRAVICINI , responsabile dell'insegnamento

Corso di laurea in SUSTAINABLE DEVELOPMENT (classe LM-81) Immatricolati dall'anno accademico 2017/2018 - Laurea Magistrale - 2018/2019

Insegnamento obbligatorioNo
Anno di corso2s
Periodo di svolgimentoprimo semestre
Settori scientifico disciplinari
  • SECS-P/01 - Economia politica
Crediti (CFU) obbligatori9
Crediti (CFU) facoltativi-

Informazioni generali

Obiettivi: - Conoscenza e capacità di comprensione: gli studenti matureranno conoscenze e dovranno dimostrare comprensione sia dei meccanismi che stanno alla base delle scelte degli operatori economici nelle varie forme di mercato nelle quali agiscono sia di quelli che regolano il funzionamento di un'economia nazionale.
- Capacità applicative: durante le lezioni frontali sarà offerta la possibilità di applicare conoscenza e comprensione attraverso la proposta di problemi economici semplici e di carattere pratico che saranno risolti in classe con il coinvolgimento degli studenti;
- Autonomia di giudizio: lo studente, attraverso le conoscenze e le competenze maturate, sarà quindi in grado di analizzare, valutare e commentare in modo consapevole e critico, con autonomia di giudizio, i principali fatti micro e macroeconomici, nonché gli articoli ed i report riguardanti l'economia presentati dai media;
- Abilità comunicative: lo studente dovrà sviluppare abilità comunicative partecipando con consapevolezza e proprietà di linguaggio al dibattito proposto in aula sui problemi di natura economica che saranno stimolati dal docente durante la trattazione dei singoli argomenti. Tale abilità dovrà comunque emergere in sede di valutazione sia scritta sia orale;
- Capacità di apprendimento: la conoscenza del programma proposto consentirà allo studente di sviluppare le proprie capacità di apprendimento sia in funzione dello studio di altre discipline di natura economica che delle discipline di natura giuridica.

Risultati di apprendimento previsti: Lo studente, ai fini del positivo superamento dell'esame, deve essere in grado di dimostrare la conoscenza e la comprensione dei meccanismi micro e macro - economici, sia di quelli che stanno alla base delle scelte degli operatori economici nelle varie forme di mercato nelle quali agiscono sia di quelli che regolano il funzionamento di un'economia nazionale, anche attraverso un'adeguata analisi grafica.

Metodi didattici: Le lezioni frontali saranno volte a presentare i fondamenti della teoria microeconomica e di quella macroeconomica anche mediante l’analisi di casi pratici ed esercizi svolti con la partecipazione degli studenti.

Programma di studio

Programma: Cosa è l'economia politica? L’analisi grafica quale strumento indispensabile per visualizzare le “leggi” economiche - I principi alla base delle scelte microeconomiche: l’analisi costi-benefici al margine - Domanda, offerta ed equilibrio di mercato - La teoria della scelta ottima del consumatore – L’ elasticità della domanda - Impresa: teoria della produzione e dei costi - La teoria dei mercati: il mercato di concorrenza perfetta – La teoria dei mercati non concorrenziali: monopolio, concorrenza oligopolistica e oligopolio – I fallimenti del mercato: esternalità, beni pubblici e informazione asimmetrica – Le principali variabili macroeconomiche e la contabilità nazionale – Il mercato dei beni e servizi e la determinazione della produzione o reddito di equilibrio: il modello reddito-spesa ed il moltiplicatore keynesiano – Il modello IS-LM – Il modello keynesiano AD-AS – il modello neokeynesiano con concorrenza imperfetta – La curva di Phillips e le cause dell’inflazione nel breve e nel lungo periodo – I sistemi macroeconomici aperti – Il commercio internazionale.

Bibliografia e altri materiali didattici: Economia, Antonelli G., De Liso N., Guidetti G., Leoncini R., Vitucci Marzetti G., Zamparini L, Quarta edizione, Giappichelli editore, 2018. Eventuale materiale didattico integrativo sarà messo a disposizione dai docenti sulla piattaforma ARIEL. La verifica in sede d’esame verterà principalmente sulle seguenti parti: cap 1 fino a pag.37; cap. 2 fino a pag. 85; cap.3 fino a pag. 146; cap. 4 fino a pag. 201; cap. 5 fino a pag. 258; cap. 6 fino a pag. 281; cap. 7 per intero; cap. 8 fino a a pag.353 + par. 8.12; cap. 9 per intero; cap. 10 per intero; cap. 11 pag. 435-454; cap. 12 fino a pag. 498; cap. 13 da pag.503 a 522 e da pag.531 a 541.

Modalità di esame, prerequisiti, esami propedeutici

Esame in un'unica volta o suddiviso in partiunico
Modalità di accertamento conoscenze
Giudizio

Prerequisiti e modalità di esame L'esame consiste in una prova scritta, equamente divisa sul programma di Microeconomia e di Macroeconomia, con domande aperte, seguita da una orale a richiesta degli studenti che desiderano migliorare il risultato dello scritto (se pari o superiore a 18/30) e obbligatoria per gli studenti che abbiano riportato nello scritto un voto insufficiente ma non inferiore a 14/30 (con un punteggio minimo di 7 punti per ciascuna delle due parti del programma). Compatibilmente con la disponibilità delle aule, gli studenti frequentanti potranno accedere a prove intermedie (non obbligatorie né vincolanti) secondo le modalità che saranno indicate a lezione. Tali prove saranno relative solo agli argomenti trattati a lezione.

Attività propedeutiche consigliate nessuna

Organizzazione della didattica

Settori e relativi crediti

  • Settore:SECS-P/01 - Economia politica - Crediti:9
Attività didattiche previste

Lezioni: 63 ore

Ricevimento Docenti

Orario di ricevimento Docenti
DocenteOrario di ricevimentoLuogo di ricevimento
PAOLA PARRAVICINI , responsabile dell'insegnamentomercoledì dalle ore 14.30 alle ore 15.30via Festa del Perdono 7 Milano, Sezione di Scienze Economiche e Diritto Tributario del Dipartimento C.Beccaria, ultimo piano ingresso Sala Crociera Alta di Giurisprudenza

Avvertenze e altre informazioni

L'Economia politica studia le leggi sociali riguardanti l'uso di risorse scarse per il soddisfacimento dei bisogni umani, individuali e collettivi, in diversi contesti storici ed istituzionali.
Il corso si propone di fornire allo studente una dimensione culturale ed una serie di strumenti tecnici indispensabili sia per una concreta ed attuale comprensione della problematica giuridica sia, e più in generale, per una conoscenza realistica degli aspetti economico-sociali del mondo contemporaneo. L'insegnamento intende quindi offrire un sistema concettuale introduttivo alle questioni fondamentali riguardanti l'organizzazione e il funzionamento dei sistemi economici moderni. L'accento è posto sulla necessità di un indirizzo critico nell'esame dei vari problemi e sull'esigenza metodologica di disporre di alcuni semplici, ma rigorosi, strumenti di analisi della realtà.

Cambi cattedra
- Studenti del primo anno: le richieste vanno presentate dal 26 settembre al 5 ottobre 2018 presso la segreteria della Sezione di Scienze Economiche e Diritto Tributario via Festa del Perdono 7, ritirando il modulo apposito (dalle 9.30 alle 11.30 e dalle 14.30 alle 15.30 dal lunedì al venerdì) e riportandolo nello stesso luogo e nei medesimi orari corredato da documentazione.
Si ricorda che l’unica motivazione accettata è quella relativa ad impegni di lavoro durante le ore di lezione. Tali impegni dovranno essere certificati dal datore di lavoro, su carta intestata e firmata. Non sono ammesse autocertificazioni dello studente e dovrà risultare chiara l’incompatibilità lavorativa rispetto allo svolgimento delle ore di lezione. Non sono altresì ammissibili certificazioni da parte di parenti e/o affini fino al terzo grado.
A partire dal 10 ottobre sarà affisso presso la bacheca della Sezione l’elenco degli studenti ammessi al passaggio di Cattedra.
Per motivi diversi da quelli di lavoro, lo studente potrà decidere di frequentare con uno qualsiasi dei docenti ma dovrà sostenere l’esame con il docente di riferimento rispettando le modalità d’esame scelte da quest’ultimo.
- Studenti iscritti ad anni diversi dal primo: non sono ammessi cambi cattedra. Lo studente potrà seguire con uno qualsiasi dei tre docenti, ma dovrà sostenere l’esame con il docente di riferimento rispettando le modalità d’esame scelte da quest’ultimo.