Cerca insegnamenti o docenti



Diritto amministrativo - programma
Administrative law - programma

Stampa questa pagina

WLADIMIR FRANCESCO TROISE MANGONI DI S. STEFANO , responsabile dell'insegnamento

Corso di laurea in SUSTAINABLE DEVELOPMENT (classe LM-81) Immatricolati dall'anno accademico 2017/2018 - Laurea Magistrale - 2018/2019

Insegnamento obbligatorioNo
Anno di corso2s
Periodo di svolgimentoprimo semestre
Settori scientifico disciplinari
  • IUS/10 - Diritto amministrativo
Crediti (CFU) obbligatori9
Crediti (CFU) facoltativi-

Informazioni generali

Obiettivi: Nella prima parte del corso saranno illustrati i profili generali e salienti dell'organizzazione amministrativa. Si tratterà quindi della nozione di potere amministrativo e delle situazioni giuridiche correlate (interessi legittimi, collettivi, diffusi), al fine di far emergere la costante ricerca del delicato equilibrio tra autorità e libertà, e cioè tra perseguimento degli interessi generali e sacrificio degli interessi individuali antagonisti. Successivamente, nella seconda parte del corso si abbandonerà il piano statico per trascorrere a un approccio più dinamico, analizzando il procedimento amministrativo, e cioè il potere nel suo divenire e il provvedimento nel suo ‘farsi'. Cenni verranno riservati anche ai moduli alternativi di esercizio della pubblica funzione: si pensi ai fenomeni di liberalizzazione delle attività economiche, agli istituti di semplificazione del rapporto tra amministrazione e amministrati, nonché alla contrattualizzazione dell'agire amministrativo. Sarà quindi dedicato un apposito spazio alla patologia della funzione amministrativa e, per brevi cenni, ai profili essenziali degli istituti di giustizia, ossia dei rimedi tesi a garantire la tutela giurisdizionale nei confronti di atti e comportamenti delle pubbliche amministrazioni.

Risultati di apprendimento previsti: Al termine del corso, lo studente, avendo una conoscenza di base degli istituti del diritto amministrativo, sarà in grado di tracciare un quadro d'insieme del funzionamento della pubblica amministrazione e dei profili organizzativi di quest'ultima. Su tale base, lo studente sarà capace di analizzare criticamente e autonomamente le principali disposizioni normative rilevanti e di collocare gli istituti studiati sul piano nazionale e sovranazionale, anche in prospettiva storica, utilizzando un linguaggio tecnico-giuridico pertinente.

Programma di studio

Programma: Introduzione al Corso – Fonti del diritto amministrativo italiane – Fonti del diritto amministrativo europee – Rapporto tra fonti europee e italiane e implicazioni per il diritto amministrativo nazionale – Modelli organizzatori della pubblica amministrazione – Figure soggettive della pubblica amministrazione – L’attività di regolazione – L’ente pubblico – Uffici e organi – Diverse tipologie di organo – L’influenza del diritto amministrativo europeo sul diritto amministrativo italiano – Istituzioni europee titolari di attribuzioni amministrative – Provvedimento amministrativo – Introduzione al procedimento amministrativo – Fasi del procedimento e principi dell’attività amministrativa – Motivazione del provvedimento – Iniziativa procedimentale – Partecipazione e contraddittorio nel procedimento amministrativo – Istruttoria procedimentale – Segnalazione certificata d’inizio attività – Silenzio della pubblica amministrazione – Le funzioni della conferenza di servizi – La disciplina della conferenza di servizi – I provvedimenti di secondo grado – La nullità dell’atto amministrativo – Vizi di legittimità – Accordi nel procedimento amministrativo – Interesse legittimo e responsabilità della pubblica amministrazione.

Bibliografia e altri materiali didattici: G. Greco insieme a M. Cafagno, D.U. Galetta, M. Ramajoli, M. Sica, Argomenti di diritto amministrativo, Vol. 1, Giuffrè, Milano, ultima edizione disponibile (fino a p. 408, esclusa la giustizia amministrativa).

Modalità di esame, prerequisiti, esami propedeutici

Esame in un'unica volta o suddiviso in partiunico
Modalità di accertamento conoscenzeEsame
Giudiziovoto verbalizzato in trentesimi

Prerequisiti e modalità di esame L’esame consisterà unicamente in una prova orale; non sono previste prove scritte.

Attività propedeutiche consigliate Come da regolamento didattico del corso di laurea; in particolare sono propedeutici Istituzioni di diritto privato, Diritto costituzionale.

Organizzazione della didattica

Settori e relativi crediti

  • Settore:IUS/10 - Diritto amministrativo - Crediti:9
Attività didattiche previste

Lezioni: 63 ore

Ricevimento Docenti

Orario di ricevimento Docenti
DocenteOrario di ricevimentoLuogo di ricevimento
WLADIMIR FRANCESCO TROISE MANGONI DI S. STEFANO , responsabile dell'insegnamentoMercoledì ore 11,45-12,30 Non saranno fornite via posta elettronica informazioni sul programma d'esame e sull'assegnazione delle tesi. Tali temi saranno affrontati durante l'orario di ricevimento, senza necessità di previo appuntamento.Dipartimento - Piano Terra