Cerca insegnamenti o docenti



Diritto ecclesiastico - programma

Stampa questa pagina

SONIA EMANUELA FIORENTINO , responsabile dell'insegnamento

Corso di laurea in SCIENZE DEI SERVIZI GIURIDICI (Classe L-14) Immatricolati fino all'aa 2016/2017 - Laurea - 2017/2018

Insegnamento obbligatorioNo
Anno di corso
Periodo di svolgimentoprimo semestre
Settori scientifico disciplinari
  • IUS/11 - Diritto canonico e diritto ecclesiastico
Crediti (CFU) obbligatori6
Crediti (CFU) facoltativi-

Informazioni generali

Obiettivi: La laicità dello Stato e la tutela delle libertà di coscienza e di religione costituiscono, rispettivamente, il principio ispiratore e l'obiettivo primario delle fonti che costituiscono l'oggetto di studio del Diritto ecclesiastico. La materia compone in modo sistematico e con specifici criteri interpretativi l'articolato settore dell'ordinamento giuridico che nel nostro sistema democratico e pluralistico tutela gli interessi degli individui e delle organizzazioni sociali che attengono alle credenze ed alle convinzioni religiose (e non solo). Saranno dunque presi in esame sia la legislazione unilaterale dello Stato e delle Regioni, sia le specifiche discipline concordate con le confessioni religiose; sarà poi dedicata attenzione alle fonti di diritto internazionale (in particolare, alla Convenzione europea dei Diritti dell'Uomo) e dell'Unione europea.
In generale, nella concreta applicazione del diritto i giudici – nell'ordinamento interno, internazionale e dell'Unione europea – sono sempre più spesso chiamati a risolvere i contrasti con le autonome discipline confessionali, a comporre i conflitti di lealtà dei cittadini-fedeli, a garantire la pari dignità e l'uguaglianza degli appartenenti alle minoranze religiose e dei non credenti. In questo quadro, la Corte costituzionale ha contribuito in modo significativo all'adeguamento delle fonti ed alla ricostruzione teorico-sistematica dei principi della disciplina.
Nello specifico, i temi (tra gli altri) delle obiezioni di coscienza, dei simboli religiosi (in particolare, dell'abbigliamento), degli abusi del clero, acquistano un rilievo sempre crescente e ripropongono all'attenzione la problematica del rapporto tra religione e diritto.

Modalità di esame, prerequisiti, esami propedeutici

Esame in un'unica volta o suddiviso in partiunico
Modalità di accertamento conoscenzeEsame
Giudiziovoto verbalizzato in trentesimi

Organizzazione della didattica

Settori e relativi crediti

  • Settore:IUS/11 - Diritto canonico e diritto ecclesiastico - Crediti:6
Attività didattiche previste

Lezioni: 45 ore

Ricevimento Docenti

Orario di ricevimento Docenti
DocenteOrario di ricevimentoLuogo di ricevimento
SONIA EMANUELA FIORENTINO , responsabile dell'insegnamentoMartedì 14.30-17.30Dipartimento
INGRID PISTOLESImercoledl dalle 10.30 alle 13.00