Cerca insegnamenti o docenti



Informatica giuridica - programma
LEGAL INFORMATION TECHNOLOGY - programma

Stampa questa pagina

GIOVANNI ZICCARDI , responsabile dell'insegnamento

Corso di laurea in GIURISPRUDENZA C.U. (CLASSE LMG/01) Immatricolati dall'a.a. 2014/2015 - Laurea Magistrale a ciclo unico - 2016/2017

Insegnamento obbligatorioNo
Anno di corso
Periodo di svolgimentosecondo semestre
Settori scientifico disciplinari
  • IUS/20 - Filosofia del diritto
Crediti (CFU) obbligatori6
Crediti (CFU) facoltativi-

Informazioni generali

Obiettivi: L'informatica giuridica e l'uso responsabile e consapevole delle tecnologie da parte del giovane giurista. Resistenza elettronica, attivismo digitale, hacking, censura e ribellione tecnologica

Risultati di apprendimento previsti: Il corso di Informatica Giuridica dell'Ateneo milanese mira a far conseguire agli studenti frequentanti e non frequentanti:
- piena conoscenza delle principali problematiche giuridiche connesse alle nuove tecnologie e alla loro evoluzione;
- conoscenze tecniche utili, poi, a interpretare correttamente la questione giuridica coinvolgente l'informatica o le nuove tecnologie;
- dimestichezza con riferimento a termini tecnici o a istituti innovativi non comuni per un giovane studioso di diritto;
- capacità d'individuazione della norma corretta da applicare a qualsiasi questione tecnica si prospetti, e affinamento di autonomia di giudizio;
- capacità di ricercare informazioni giuridiche nelle più diffuse banche di dati, conoscenza degli aspetti deontologici della presenza in rete del professionista del diritto, apprendimento delle basi di sicurezza informatica utili per proteggere il dato trattato e nozioni di base circa la redazione di atti giuridici con strumenti elettronici;
- capacità di esporre le nozioni acquisite con proprietà di linguaggio e chiarezza.

Metodi didattici: Le attività didattiche consistono in 42 ore di lezioni frontali tenute dal docente.

Programma di studio

Programma: A) L’informatica giuridica e l'uso responsabile e consapevole delle tecnologie da parte del giovane giurista.

In questa parte del corso, più tecnica, si avvicinerà il giovane giurista a un uso corretto e avanzato delle nuove tecnologie nell’attività professionale.

B) Segreto, sorveglianza globale, trasparenza elettronica e violazione sistematica della privacy.

In questa parte del corso, più giuridica, politica e teorica, si analizzeranno i fenomeni più attuali che hanno mutato gli equilibri a livello internazionale.

Bibliografia e altri materiali didattici: I due testi obbligatori per tutti gli studenti, per lo studio domestico e ai fini della preparazione dell’esame da 6 (sei) crediti, sono:

1. Per quanto riguarda la parte A), più pratica, G. Ziccardi, Il computer e il giurista, Milano, Giuffrè, 2015;

2. Per quanto riguarda la parte B), più teorica, G. Ziccardi, Internet, controllo e libertà, Milano, Raffaello Cortina Editore, 2015.

I due testi vanno studiati integralmente.

Si raccomanda agli studenti di non acquistare altri testi, anche degli anni passati e dello stesso Autore. Non sarà possibile sostenere l’esame preparandolo su testi differenti da quelli sopra indicati.

Modalità di esame, prerequisiti, esami propedeutici

Esame in un'unica volta o suddiviso in partiunico
Modalità di accertamento conoscenzeEsame
Giudiziovoto verbalizzato in trentesimi

Prerequisiti e modalità di esame L’esame si svolge in forma orale. La prova orale consiste in un colloquio volto ad accertare la conoscenza, da parte dello studente, di tutti gli argomenti previsti dal programma.

Organizzazione della didattica

Settori e relativi crediti

  • Settore:IUS/20 - Filosofia del diritto - Crediti:6
Attività didattiche previste

Lezioni: 45 ore

Ricevimento Docenti

Orario di ricevimento Docenti
DocenteOrario di ricevimentoLuogo di ricevimento
GIOVANNI ZICCARDI , responsabile dell'insegnamentogiovedì dalle 10,30 alle 11,30 scrivendo per mail a giovanni.ziccardi@unimi.itDipartimento "Cesare Beccaria"

Avvertenze e altre informazioni

Il prof. Ziccardi riceve gli studenti il giovedì mattina dalle ore 10.30 alle ore 13.30 nel suo ufficio.